Robert Irsslinger

Weingut Irsslinger,  Zentralschweiz, Svizzera

4
Ettari
11
Vitigni
12
Vini
Robert Irsslinger produce vini innovativi e di alta qualità sul Lago di Zurigo.

Come si lavora nei vigneti?

Non voglio cambiare le condizioni naturali, ma solo controllarle. Fare la cosa giusta al momento giusto. Una buona conoscenza di base e un buon scambio di esperienze portano a conoscere il proprio microclima. La nostra cantina è ancora coltivata in modo convenzionale, ma siamo già riusciti a muovere molto negli ultimi tre anni. In viticoltura, lavoriamo senza erbicidi e generalmente con un uso minimo di pesticidi.

Robert Irsslinger

La carriera professionale di Robert Irsslinger è iniziata nel 2006 con un apprendistato di prova. Hans Ulrich Kesselring dello Schlossgut Bachtobel gli ha conferito la passione per la professione del vino. Robert Irsslinger ha fatto il suo apprendistato come vinaio a Lavaux, nei Grigioni e nella valle del Reno di San Gallo. Dopo il suo apprendistato, ha prima completato il suo servizio militare e ha lavorato per 7 mesi in Argentina in 2 aziende vinicole. Tornato in Svizzera, ha completato la Scuola professionale superiore dei tecnici della viticoltura mentre lavorava per Schmid Wetli, dove ha incontrato Fredi Clerc.

Che tipo di vini vorrebbe fare?

Il mio obiettivo è riempire il bicchiere con vini puliti e di qualità. Il vino bianco è conservato in serbatoi di acciaio inox per un periodo compreso tra 8 mesi e un anno: senza additivi esterni durante la vinificazione che abbellirebbero o ammorbiderebbero il vino. In cantina vinifichiamo il vino rosso esclusivamente per fermentazione naturale e poi lo invecchiamo da uno a cinque anni in botti. Prendo la strada più rischiosa con la fermentazione naturale, ma l'obiettivo è quello di creare vini interessanti a più livelli. Purtroppo, in questi giorni si incontrano alcuni vini naturali che hanno un evidente difetto. Ma il vino dovrebbe essere piacevole.

Avete un vino arancione estremamente popolare nella vostra gamma. Dove sono le difficoltà in cantina?

Con il vino arancione non vinifichiamo secondo la ricetta da manuale: ci sono molti parametri che devono essere presi in considerazione. Ci sforziamo di ottenere una fermentazione naturale del mosto senza l'aggiunta di lieviti puri. Non si usa SO2 durante la vinificazione, lavoriamo con bassi livelli di ossigeno e raffreddiamo o riscaldiamo il vino. Sono tutti fattori che influenzano la qualità del vino. Ma quando hai il tuo mestiere alla perfezione, il risultato è molto più profondo e intenso. Purtroppo, ci sono pochi buoni vini naturali. Vogliamo produrre un vino arancione, di cui la gente ama versare un secondo bicchiere.

Perché vi affidate alla fermentazione spontanea o al lievito naturale?

Il potenziale aromatico determina il vitigno e questo non cambia di anno in anno. La mia esperienza ha dimostrato che lavorare con lieviti naturali esalta ancora più chiaramente il carattere vintage. Anni umidi e difficili si riflettono nel vetro. In questo modo, i nostri intenditori di vino possono apprezzare di più il vino.

Il mio obiettivo è riempire il bicchiere con vini puliti e di alta qualità.

C'è un'esperienza speciale per lei nella cantina?

Bisogna guardare l'arco di tempo della nostra professione: Passiamo un anno a lavorare in mezzo alle forze della natura con le piante e l'uva nel vigneto, e un altro anno in cantina con il succo d'uva e i vini in condizioni controllate. Un terzo anno siamo impegnati a promuovere il nostro vino. La vita di un viticoltore ha una media di 30 anni, quindi 30 volte la possibilità di produrre del buon vino. Questa è un'esperienza enorme ogni anno.

Avete continuato la cantina Clerc Bamert per il primo anno dopo l'acquisizione, ma poi avete reinventato l'attività con un nuovo nome. Perché?

Quando abbiamo rilevato la cantina nel 2017, non sapevamo ancora dove stavamo andando. Dopo un anno come vignaioli indipendenti in cantina, sapevamo di voler scrivere la nostra storia, poiché non avevamo alcuna influenza sul passato.

Che impatto ha avuto il Coronavirus sulla sua giovane azienda?

Avevamo investito molto negli ultimi anni e quindi ci siamo impegnati molto. A causa del Coronavirus abbiamo dovuto reinventarci completamente. Siamo stati in grado di annullare tutto il nostro lavoro preparatorio nelle vendite. Ciò significava che dovevamo trovare nuovi modi per mantenere attiva la nostra attività. In retrospettiva, siamo andati abbastanza bene. Ora siamo entusiasti di vedere cosa accadrà dopo.

Qual è il suo vino preferito?

Per i miei vini, lo Scheurebe e il Merlot 2018. I miei vini mi piacciono molto, ma in privato beviamo molto dai nostri concorrenti. Solo winemaker.com dimostra che il mondo del vino è enorme. Non c'è nessuno che abbia provato tutti i vini: ma si può provare il più possibile. Questo è anche il motivo per cui non ho un vino preferito.

Weingut Irsslinger

Weingut Irsslinger

Zentralschweiz, Svizzera

Robert Irsslinger

Ettari
4
Ettari
Vitigni
11
Vitigni
Vini
12
Vini

Scopri la cantina
  • Prezzi di vendita diretta vantaggiosi

    Il vino arriva direttamente dalla cantina a casa vostra garantendo ai nostri clienti e viticoltori condizioni eque. Tutela e sicurezza del consumatore certificata.

    Altro
  • Consegna rapida

    La consegna avverrà entro due giorni lavorativi; per chi inoltra l'ordine nei giorni feriali entro le ore 13.00. I nostri set degustazione vi saranno recapitati già il giorno dopo.

    Altro
  • Spese di spedizione trasparenti

    Consegna gratuita per ordini superiori a CHF 150 a cantina.

    Altro